QUARTA RISTAMPA

L'Essenza del Coaching
di A. Pannitti e F. Rossi
Editore: Franco Angeli

L'Essenza del Coaching

Recensione

Famiglia Oggi N.4/2012


Presentato all'Università
"La Sapienza" - Roma


Il libro presenta in modo completo il coaching nella sua vera essenza. Punto di riferimento è il metodo che viene insegnato nelle università anglosassoni, come quella di Sidney, la prima università al mondo a inserire il coaching tra le materie accademiche.


NOVITÀ EDITORIALE

Spiritualità cristiana e Coaching
La relazione facilitante di Gesù

di N. Brescianini e A. Pannitti
Editore: La Parola


Spiritualità cristiana e Coaching

Un coinvolgente dialogo tra un Coach professionista che si interessa di spiritualità e un monaco benedettino appassionato di Coaching.


NOVITÀ EDITORIALE

Tappo a chi?!!
E se la tua crisi fosse un'opportunità?

di C. Lacchio e F. Rossi
Editore: Franco Angeli


Tappo a Chi?

“Tappo a chi?!!” è una favola motivazionale. Il tema centrale della storia narrata - con estrema delicatezza e creatività - è il cambiamento, fatto di paure, rabbia, preoccupazione, ma anche di possibili opportunità e di nuove prospettive per migliorare il proprio benessere e raggiungere la felicità.

Il coaching per gestire il cambiamento



martedì, dicembre 18th, 2012 | articolo di: - pubblicato in: Articoli & Media
Info utili per te
Sei un Imprenditore o Manager e hai obiettivi ambiziosi? Un Business Coach professionista può esserti utile! Clicca qui

È sotto gli occhi di tutti che in questi ultimi anni la crisi diffusa è l’incontrastata protagonista dei nostri pensieri, nonché delle testate giornalistiche e televisive di tutta Italia (e non solo); una crisi che ha allungato i propri tentacoli in quasi tutti gli ambiti della società: dalla famiglia alla politica, dal mondo della scuola a quello del lavoro, ecc.

 

In questo contesto che sembra non mostrare spiragli di luce, vi è un’attività in progressiva e decisa espansione, sia in termini di richiesta sia di offerta: il coaching.

Di fronte a questa osservazione, ci siamo posti la domanda di come ciò sia spiegabile ed abbiamo trovato una possibile risposta nella difficoltà che le persone – così come le organizzazioni – oggi hanno nel gestire la mancanza di riferimenti certi e il continuo cambiamento che caratterizza il nostro tempo.

 

Di fatto, il cambiamento accompagna da sempre l’essere umano, come fenomeno biologico e come processo di adattamento all’ambiente. Già Eraclito diceva “Nulla è immutabile, tranne il cambiamento”.

Tuttavia, oggi viviamo in un’era nella quale il cambiamento avviene in modo vorticoso e con una velocità mai vissuta dai nostri antenati, neanche pensando a solo qualche decennio fa.

Infatti, nella società postmoderna “liquida” e complessa, il cambiamento ineluttabile di ogni singola persona è inserito in un processo più ampio di rapidi mutamenti causati dalla globalizzazione dei mercati, dalle repentine innovazioni tecnologiche, dall’accessibilità e condivisione delle informazioni, ecc.

 

Ecco dunque il perché – secondo la risposta che ci siamo data – il coaching, che è un metodo di sviluppo a disposizione di singole persone o di organizzazioni, diventa utile per gestire in modo consapevole ed efficace fasi di cambiamento o esigenze di miglioramento percepite.

 

La diffusione del coaching e la sua crescente popolarità è dunque legata alla sua natura, alla possibilità che questo approccio offre alle persone di prendere distanza dal problema percepito e, con una maggior consapevolezza e visione complessiva del contesto nel quale si agisce, di elaborare soluzioni di adattamento o di miglioramento, senza le quali il sistema personale o organizzativo rischia di entrare in un loop di crisi endemica con il conseguente rischio di peggiorare ulteriormente la propria situazione complessiva.

 

Oggi dunque, il coaching non solo è sempre più conosciuto, ma è anche sempre più “popolare”. Infatti, vi sono moltissime persone che richiedono il supporto di un coach professionista: manager, imprenditori, sportivi, studenti, casalinghe, genitori, ecc… singole persone o organizzazioni che vengono accompagnate dal coach nella risoluzione di problematiche ritenute difficili da risolvere o nel raggiungimento di obiettivi particolarmente impegnativi o sfidanti.

 

Chi si rivolge ad un coach professionista entra così in un percorso di sviluppo o cambiamento che porterà all’acquisizione di una maggior consapevolezza e capacità di analisi del contesto, alla presa di coscienza delle proprie potenzialità e risorse, alla definizione di obiettivi chiari e concreti, alla progettazione e alla realizzazione di piani d’azione volti al pragmatico raggiungimento del cambiamento desiderato.

Così, di fronte a quelle situazioni per lo più complesse e sconosciute, che ci disorientano e mettono in crisi la nostra capacità di pensare e di decidere affossandoci spesso in una crisi profonda, la persona o l’organizzazione trova la via per risalire la china con le proprie forze, scopre ed esercita tutta la sua capacità di essere essa stessa agente di cambiamento e protagonista del proprio futuro.

 

Il coaching consente dunque un processo di sviluppo finalizzato ad un miglioramento pratico e concreto, facilita il passaggio delle nostre idee da un stato di pensiero all’azione mirata e volontaria.

 

Il coaching allena la mente attraverso la consapevolezza e produce cambiamento attraverso azioni mirate e concrete!





Tags:

martedì, dicembre 18th, 2012 at 19:34 • Articoli & Media

Commenta